Questo sito non utilizza cookie di profilazione propri. Sono invece utilizzati cookie tecnici e di terze parti per fini operativi, statistici e pubblicitari. Per sapere a cosa servono i cookie e per impostare le proprie preferenze visitare la pagina Privacy Policy. Continuando la navigazione o chiudendo questo avviso, acconsenti all'uso dei cookie e ai termini riportati alla pagina Privacy Policy.
OK


RICERCA PERDITE ACQUA CON GAS TRACCIANTE
IN PROVINCIA DI GENOVA, SAVONA, IMPERIA, LASPEZIA

 

 

RICERCA PERDITE IDRICHE

Localizzazione gas tracciante puntuale,
Rilevatore di precisione gas tracciante

 

Il localizzatore di gas tracciante è in grado di localizzare velocemente e con estrema precisione anche le più piccole perdite su reti interrate di distribuzione acqua e gas (linee principali ed allacciamenti di tutti i materiali), tubazioni sotto traccia in ambienti interni (riscaldamento sotto pavimento, a parete, impianti di condizionamento, etc.) ed ogni tipo di impianti a vista e relativi accessori, quali valvole, manicotti, contatori, serbatoi,
etc. (utilizzando la speciale sonda attiva rapida a stetoscopio).


Il localizzatore di gas tracciante, grazie all’elevata sensibilità e selettività del suo sensore a semiconduttore, rileva solo ed esclusivamente la presenza anche minima di idrogeno premiscelato (è sufficiente al 5%) ad un comune gas inerte, quale azoto o altri, normalmente in commercio e non è quindi necessario utilizzare costosi additivi o gas speciali di difficile reperibilità da “pompare” con sofisticati sistemi di compressione.

Collegando semplicemente una bombola di gas tracciante pressurizzato e creando così una sovra-pressione atmosferica all’interno della tubazione in esame (vuota o semivuota di liquido, indipendentemente dal suo materiale), si garantisce una sufficiente fuoriuscita di molecole di idrogeno H2 da ogni foro, crepa, cricca etc..

Se la tubazione è a vista, queste molecole possono essere immediatamente rilevate e “toccate” sull’esatto punto di perdita anche se microscopico (oppure porosità di materiale difettoso) dalla sonda attiva rapida a stetoscopio. Questa sonda è molto utile nel caso di collaudo di contatori, condizionatori, saldature etc., non è aspirante ma è dotata in punta di sensore protetto da una griglia ed è collegata via cavo all’unità centrale.


Nel caso di tubazioni interrate o sotto traccia, le molecole di idrogeno, leggere e di piccola dimensione, raggiungono rapidamente la superficie con traiettoria quasi verticale alla perdita, ma essendo estremamente volatili, vanno letteralmente “fiutate e raccolte” direttamente dalla superficie con una sonda aspirante passiva (non dotata di sensore e collegata via tubo al jack di ingresso della pompa aspirante rotativa contenuta nell’unità centrale) scelta, a seconda del tipo di superficie da analizzare, fra quella a soffietto, a tappetino con ruote o a cannula.

RICERCA PERDITE IDRICHEL’operatore, montata all’unità centrale l’appropriata sonda passiva, percorre e “fiuta” il corridoio di ricerca (percorso del tubo); lo strumento evidenzierà in cifre a display la zona che manifesta anche una minima presenza di idrogeno, espressa in parti per milione (ppm). E’ possibile a questo punto tarare a piacere più volte l’allarme visivo e l’allarme acustico (dotato di muto) per ridurre l’area in esame ed ottenere una localizzazione puntuale della perdita.

La presenza di idrogeno H2 (in continua variazione) è rappresentata al display in CIFRE inizialmente nella scala di ppm (da 0 a 9.999) e successivamente nella scala percentuale (da 1% = 10.000 ppm a 100%= 1.000.000 ppm)

 

 


 


Dove Operiamo:

Tecnodit opera in tutta la Liguria: effettuiamo ricerche di perdite idriche in provincia di Genova, Savona, Imperia e La Spezia.

 

 

 

CHI SIAMO »


CONTATTATECI SENZA IMPEGNO!
Se avete problemi alle tubazioni di scarico e cercate una soluzione non distruttiva, CONTATTATECI!
Abbiamo le soluzioni studiate apposta per Voi! Richiedeteci informazioni o un preventivo al numero verde 800.974176!
SIAMO OPERATIVI IN TUTTA LA LIGURIA.